Il Bell 525 precipitato in Texas si è spezzato in volo

Il Bell 525 precipitato in Texas si è spezzato in volo

Le investigazioni preliminari dell'NTSB sull'incidente del 6 giugno scorso: il rotore principale avrebbe impattato con la sezione di coda e quella anteriore distruggendo l'aeromobile a mezz'aria

Il Bell 525 Relentless precipitato in Texas durante un volo di prova il 6 luglio scorso si sarebbe spezzato in volo. A fare luce sull’incidente, che ha coinvolto il primo degli esemplari di test del nuovo elicottero con comandi fly-by- wire, è stata l’NTSB in un primo rapporto preliminare sul disastro.

Nell’impatto sono morti entrambi i test pilot a bordo dell’aeromobile.

Gli investigatori del National Transportation Safety Board hanno ricostruito le fasi finali del volo: il rotore principale del Bell 525 Relentless avrebbe impattato contro la fusoliera dell’aeromobile (nella parte frontale e posteriore), causando la distruzione dell’elicottero a mezz’aria.

Le cause, ha sottolineato il portavoce dell’Ente americano Peter Knudson, restano tuttavia sotto investigazione.

Nella fotogallery: Bell 525: il primo elicottero civile fly-by-wire

  • Foto n. 1
  • Foto n. 2
  • Foto n. 3
  • Foto n. 4
  • Foto n. 5
  • Foto n. 6
  • Foto n. 7
  • Foto n. 8
  • Foto n. 9

BELL 525 RELENTLESS: L’INCIDENTE DEL 6 LUGLIO 2016

Secondo i dati registrati da FlightRadar24, l’elicottero era in volo a 199 nodi a un’altitudine di 1,975 ft negli attimi immediatamente precedenti al disastro. Durante il volo di prova, della durata di circa un’ora, il Bell 525 FTV1 ha più volte aumentato e diminuito la velocità. Per supportare le indagini, Bell Helicopter Textron ha messo in campo un simulatore apposito, i cui dati saranno condiviso con l’NTSB.

Nel video: B525 crash In Southern Ellis County

In un’intervista, l’investigatore dell’NTSB John Lovell ha sottolineato come le rotazioni al minuto del rotore principale siano diminuite considerevolmente prima del disastro, mentre le pale del rotore avrebbe iniziato a girare fuori dal normale piano di rotazione.

Se la natura dell’incidente che ha coinvolto il primo elicottero civile con comandi fly-by-wire al mondo è ancora oscura, anche il futuro del programma potrebbe subire un rallentamento. Bell contava di certificare l’aeromobile entro il 2017, la FAA potrebbe invece voler vedere più chiaro sulla vicenda prima di concedere il via libera all’elicottero.