AgustaWestland, accordo con il lessor LCI per 11 elicotteri

AgustaWestland, accordo con il lessor LCI per 11 elicotteri

Il valore della commessa, che comprende tutti gli aeromobili della Family, è stimato in 110 milioni di euro. Prime consegne nel corso dell'anno

La società di leasing internazionale Lease Corporation International (LCI) espande la sua flotta e sceglie gli elicotteri della AgustaWestland Family. Lo annuncia Finmeccanica-AgustaWestland in una nota: l'accordo, del valore di 110 milioni di euro, è relativo all'acquisto di 11 aeromobili tra AW169, AW139 e AW189. Gli elicotteri saranno consegnati dal lessor LCI ai propri clienti tra il 2015 e il 2016 e saranno impiegati per missioni offshore, SAR e HEMS.

Dal 2004 LCI ha acquistato aeromobili ad ala fissa e rotante per un valore stimato di 6 miliardi di dollari. La divisione leasing elicotteri è stata avviata nel 2012 con un accordo da 400 milioni di dollari, sempre con AgustaWestland.

LCI SCEGLIE LA AGUSTAWESTLAND FAMILY

In attesa della certificazione del nuovo elicottero bimotore medio utility AW169, entrato in produzione su larga scala proprio nelle scorse settimane, prosegue il successo commerciale dei “fratelli maggiori” AgustaWestland AW139 e AW189.

Al momento l'AW139 è l'elicottero dei record per l'azienda di Finmeccanica: il leader del segmento dei medi è oggi in circolazione in oltre 800 unità in 60 differenti Paesi del mondo. Il suo impiego spazia su tutti i campi di lavoro aereo, dal trasporto VIP all'antincendio, passando per trasporto offshore, SAR, HEMS e law enforcement.

Leggi anche: In arrivo un super AW139 da 7 tonnellate

Anche per l'AW189 è un momento di grazia. In attesa dell'avvio a pieno regime delle operazioni SAR nel Regno Unito, previsto per il prossimo aprile, l'elicottero super-medio è il leader della sua (neonata) categoria con 130 ordini all'attivo.  

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter