I 5 migliori elicotteri in Italia

I 5 migliori elicotteri in Italia

Dall'AB412 al nuovo arrivato EC135 T3/P3, una classifica degli aeromobili ad ala rotante presenti nel nostro Paese

Siamo nei primi anni '50 quando il conte Agusta acquista la licenza di Bell per uno dei primi elicotteri della storia, l'ormai leggendario 47. È la prima tappa di un percorso che vede l'Italia come uno dei centri nevralgici nella diffusione e nello sviluppo dei mezzi ad ala rotante. Quella piccola azienda, infatti, sarebbe diventata quasi mezzo secolo dopo AgustaWestland, una multinazionale tra le più importanti del settore.

Ecco, l'esperienza del conte Agusta ha fatto da preludio alla diffusione su larga scala degli elicotteri nel nostro Paese. Solo tra le flotte delle forze di pubblica sicurezza e soccorso ne circolano, attualmente, circa 250. Un numero che dà la dimensione della presenza in Italia dei mezzi ad ala rotante.

Per questo motivo, abbiamo deciso di provare a stilare una classifica dei 5 migliori elicotteri che (secondo noi) circolano in Italia.

AW109, COME NASCE UN ELICOTTERO ITALIANO

L’A109 è il primo elicottero da produzione in serie concepito, disegnato e costruito interamente dalla Agusta. Il disegno iniziale prevedeva l’adozione di un singolo motore, ma l'opzione fu scartata poco prima del battesimo dell’aria in favore di una coppia di turbine Allison 250-C14.

Il primo volo risale al 4 agosto 1971. Sarà un successo di mercato straordinario, con aggiornamenti costanti a partire dal 1994 quando, dal progetto dell'A109, nasce l'AW109. Parliamo di un vero e proprio protagonista dei nostri cieli, tra Elisoccorso e pubblica sicurezza. Lo operano, tra gli altri, anche la Guardia di Finanza e i Carabinieri.

EC135 T3/P3, L'ULTIMO NATO IN CASA AIRBUS HELICOPTERS

L'EC135 T3/P3 rappresenta l'ultima evoluzione di un elicottero che ha fatto la storia dell'ala rotante. Si tratta di un modello nuovo, arrivato in Italia con Aiut Alpin Dolomites solo solo a dicembre.

Dal punto di vista tecnico, le performance, migliorate rispetto a quelle dei modelli precedenti, sono assicurate dall’adozione dei nuovi motori Turbomeca Arrius 2B2plus, in grado di garantire migliori prestazioni in condizioni 'hot-and-high' e un peso massimo al decollo aumentato fino a 2.980 kg. L'elicottero può essere equipaggiato anche con turbine Pratt & Whitney Canada PWC 206B3.

AW139, IL CAPOSTIPITE DELLA FAMILY

L'AW139 è uno dei tre pilastri, insieme all'AW169 e all'AW189, che compongono il concept di "Family", introdotto da AgustaWestland nel 2012. Il design dell'elicottero è il risultato del nuovo approccio della casa di Vergiate, che punta ad aumentare l'ergonomia (all'interno), massimizzare l'efficienza aerodinamica (un esempio è il carrello retrattile negli sponson laterali) e a semplificare le operazioni di manutenzione.

Il reparto motori conta su una coppia di Pratt & Whitney PT6C-67C, in grado di garantire una potenza di 1,142 kW (1,531 hp) ognuno. Una riserva più che sufficiente a consentire all'AW139 un ampio raggio di azione su vari segmenti di mercato, dall'offshore al trasporto VIP, passando per l'Elisoccorso, il SAR e il law enforcement. Non è un caso che l'AW139 sia oggi in servizio, tra gli altri, con la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato e il Nucleo Elicotteri della Protezione Civile.

AS350 B3, IL SINGLE ENGINE PER LE OPERAZIONI IN ALTA QUOTA

L'unico monomotore della nostra classifica è L’AS350 B3, elicottero famoso per gli svariati traguardi raggiunti ad alta quota in giro per il mondo. Nella sua ultima versione, la B3e, dispone di un motore Turbomeca Arriel 2D, un nuovo FADEC e un’avionica dotata del display multifunzione di Airbus Helicopters, quello presente nella suite Helionix.

In Italia è operato da provider come Air Green, Elifriulia o, ancora Heliwest. Una curiosità: si tratta anche dell'elicottero personale del famoso stilista Roberto Cavalli.

AB412, AL SERVIZIO DELLE FORZE DI PUBBLICA SICUREZZA

L'AB412 è un altro elicottero che ha letteralmente fatto la storia dell'ala rotante nel nostro Paese. Prodotto da Agusta su licenza Bell a partire dal 1981, si tratta di un aeromobile medio quadripala, equipaggiato con due motori a turbina Pratt & Whitney PT6T-3B.

La cellula è in costruzione tradizionale con longheroni longitudinali e ordinate trasversali in lega di alluminio, mentre la trave di coda ha una struttura a semiguscio. La cabina è dotata di doppi comandi con due posti di pilotaggio e può trasportare quindici persone di cui quattro di equipaggio.

Si tratta di uno degli elicotteri più diffusi tra le forze di pubblica sicurezza. Lo operano, tra gli altri, la Guardia di Finanza, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco.