AgustaWestland e la nuova vita in Russia dell'AW189

AgustaWestland e la nuova vita in Russia dell'AW189

L'intesa siglata il 29 dicembre scorso rappresenta una svolta epocale per l'industria elicotteristica russa: ecco i dettagli e gli step futuri in vista dello sbarco a Mosca dell'elicottero super medio

di Stefano Silvestre

L'industria elicotteristica globale si prepara alla (ri)nascita di un mercato. La recente intesa tra AgustaWestland, Rostec e Rosneft per la costruzione in Russia dell'AW189, ha infatti segnato un momento storico per l'ala rotante.

In un colpo solo, la joint venture HeliVert – già impegnata nell'assemblaggio dell'AW139 a Tomilino, Mosca – diventerà infatti protagonista e artefice di una delle più importanti iniziative commerciali e industriali del settore elicotteristico civile: l’assemblaggio in Russia di 160 nuovi elicotteri AW189, uno dei due (contando il rivale EC175) esponenti della neonata categoria dei supermedi.

Nel video: Reveal AW189

AW189, IL PLAYER IDEALE PER LA RUSSIA

L'accordo siglato il 29 dicembre scorso, su cui è stato mantenuto il massimo riserbo sull'entità economica, è frutto – ha rivelato AgustaWestland in esclusiva a Helipress – di una ricerca approfondita in merito ai requisiti operativi del mercato civile russo, sempre più rivolto ad aeromobili in grado di garantire maggiore capacità di carico e autonomia elevata.

Il costruttore anglo-italiano si trovava già in posizione favorevole, grazie all'eredità lasciata dei suoi biturbina leggeri AW109 Power e GrandNew e ha quindi individuato nell’AW139 e nella Family (che comprende anche AW189 e AW169) le motivazioni più convincenti per rispondere a esigenze di modernità del design, capacità operative, sicurezza e rapporto costo/efficacia che hanno caratterizzato questo specifico mercato negli ultimi anni.

“La realizzazione della joint venture HeliVert con l’industria nazionale e l’avvio dell’assemblaggio in loco dell’elicottero più moderno e più venduto nella sua categoria sul mercato civile mondiale, l’AW139, ha rappresentato un passo in avanti sostanziale in questo senso e un forte riconoscimento della bontà del prodotto e della nostra affidabilità come partner”, ha comunicato AgustaWestland a Helipress.

AW189 IN RUSSIA: IL RUOLO DECISIVO DELL'AW139

L'esperienza accumulata con l'AW139 “russo” (prodotto nella stessa sede di Tomilino) ha in effetti giocato un ruolo fondamentale nell'intesa per il fratello maggiore AW189. AgustaWestland, in particolare, ha messo al servizio della nuova avventura russa dell'aeromobile da 8.3 tonnellate la metodologia del processo industriale, mentre le similarità che accomunano i due modelli – entrambi esponenti della AgustaWestland Family – contribuirà a semplificare ulteriormente l’implementazione del nuovo programma di assemblaggio locale dell'AW189.

Nella fotogallery: AW189 in azione

  • Foto n. 1
  • Foto n. 2
  • Foto n. 3
  • Foto n. 4
  • Foto n. 5
  • Foto n. 6
  • Foto n. 7
  • Foto n. 8

L'adeguamento delle linee di montaggio dello stabilimento di Tomilino può essere svolta in maniera relativamente agevole. La fabbrica si trova a una manciata di chilometri da Mosca e, assicurano da Samarate, è una delle strutture più moderne in Russia, adeguata alla gestione di più linee di prodotto nell'ottica di una crescita della già prolifica collaborazione industriale.

ROSTEC-AGUSTAWESTLAND-RUSSIAN HELICOPTERS

Il triangolo Rostec-Finmeccanica-Rosneft (la compagnia petrolifera che da qui al 2025 potrebbe, secondo le stime, arrivare ad operare la flotta più corposa al mondo di AW189) potrebbe quindi immettere nel mercato civile russo – e dei Paesi della CSI – una mole importante di aeromobili di nuova generazione. Resta quindi da capire quali risvolti avrà l'intesa sulle quote di mercato di Russian Helicopters (controllata da Rostec tramite Oboronprom), Mil, Kamov e Kazan, i big dell'industria elicotteristica locale.

Si tratta di un tema delicato: quel che è certo, al momento, è che l'intesa prevede una “collaborazione con l’industria locale con benefici derivanti dalla vendita di un prodotto di successo, dal contributo alla fornitura dei servizi di supporto e addestramento e dallo scambio di esperienze e di know-how sui moderni processi industriali e le capacità post-vendita”.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter