AgustaWestland, tutto sul nuovo Super AW139 da 7 tonnellate -FOTO

AgustaWestland, tutto sul nuovo Super AW139 da 7 tonnellate -FOTO

Aumenta il peso massimo al decollo, diminuiscono i tempi di assemblaggio. Ecco tutte le novità sulla più recente evoluzione del bimotore medio che punta dritto all'offshore

Il mercato offshore si prepara all’arrivo di un nuovo protagonista: il Super AW139 da 7 tonnellate. Più che di debutto, in questo caso, si può parlare di ritorno. L’AW139 è infatti da tempo uno dei prodotti di punta di AgustaWestland, è già diffuso in oltre 700 esemplari in tutto il mondo ed ha già riscosso successo tra gli operatori che si occupano di trasporto da e verso le piattaforme petrolifere in tutto il mondo. Il segmento offshore, tuttavia, non sarà l’unico terreno di conquista per l’ultima evoluzione del bimotore della controllata di Finmeccanica.  

Helipress, nei giorni scorsi, ha pubblicato alcune delle notizie relative all’arrivo sul mercato del nuovo elicottero medio: abbiamo raccolto per voi tutte le caratteristiche al momento note sul nuovo Super AW139.  

Abbiamo contattato AgustaWestland, il costruttore non ha al momento rilasciato dichiarazioni in merito.

SUPER AW139: MODIFICHE IN CODA E AL CARRELLO

Una cura ingrassante da 200 kg: il nuovo Super AW139 aumenterà sensibilmente il peso massimo al decollo certificato per la sua versione attualmente più pesante in circolazione. L’elicottero, nella sua forma originaria, era omologato per un peso massimo di 6,400 kg, aumentati in seguito a 6,800 kg grazie a un kit opzionale. Non è chiaro, al momento, se anche il Super AW139 sarà disponibile esclusivamente con kit aggiuntivo.

A cambiare saranno la sezione di coda (probabilmente allungata e rinforzata) e altre parti della fusoliera: l’obiettivo è abbattere il peso degli elementi principali per diminuire i tempi di assemblaggio delle macchine e facilitare un’eventuale aumento del ritmo produttivo.

Per sostenere il peso aggiuntivo, il tradizionale carrello retrattile negli sponson laterali sarà irrobustito, una modifica necessaria a seguito dell’aumento di peso a 7 tonnellate.

 

SUPER AW139, APU MODE IN PRESTITO DALL’AW169

Altra importante novità è l’adozione dell’Auxiliary Power Unit (APU) Mode. Si tratta di una caratteristica ereditata dall’AW169, il più piccolo della Family AgustaWestland. La funzione dell'APU Mode è permettere ai sistemi elettrici di bordo (aria condizionata, riscaldamento, apparati elettromedicali e luci) di restare in funzione mentre l’elicottero si trova a terra con rotori fermi.

L’AW139, da certificazione, non è dotato di APU. L’adozione dell’APU mode (che non prevede l’installazione di un modulo aggiuntivo, ma delega alcune delle sue funzioni a uno dei propulsori dell’aeromobile) permette di ridurre i pesi e gli ingombri di un’auxiliary power unit tradizionale.

La possibilità di restare a terra con rotori fermi e sistemi elettrici in funzione è particolarmente apprezzata degli equipaggi offshore e sanitari: per il mercato oil and gas è una caratteristica che fa la differenza nei frequenti casi di impiego dell’elicottero in condizioni meteo limite, mentre per le crew mediche la possibilità di stabilizzare un paziente a rotori fermi presenta benefici anche in termini di sicurezza.

L’AW139 CHE NON C’ERA

Con l’aumento a 7 tonnellate AgustaWestland si inserisce di fatto in un segmento occupato al momento dall’EC175 di Airbus Helicopters (peso massimo al decollo 7,8 tonnellate). Se il medio della casa franco tedesca è però ancora in attesa dell’ingresso in servizio (avverrà entro la fine dell'anno), la controllata di Finmeccanica potrà garantire ai potenziali clienti un prodotto già affermato e, soprattutto, non stravolto dalle modifiche.

Nel video: AW139: decollo offshore

A meno di colpi di scena, la lunghezza massima del Super AW139 non raggiungerà i 17 metri (4 in più rispetto alla versione base) del più grande AW189, ma si andrà ad attestare con ogni probabilità sulle misure più contenute (15 metri) dell’EC175. Il bimotore medio di Airbus si troverà quindi stretto nella morsa commerciale da ben due competitor: il nuovo AW189 e il solido AW139.

L’appuntamento per vedere da vicino il nuovo arrivato è all’HAI Heli Expo 2015, in programma a marzo del prossimo anno a Orlando, Florida

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter