Hai Heli Expo 2014, Airbus Helicopters cala i suoi assi

Hai Heli Expo 2014, Airbus Helicopters cala i suoi assi

Il costruttore europeo ha annunciato ordini per centinaia di milioni di dollari in occasione della kermesse statunitense: la fotogallery con tutti i modelli presentati in California

ANAHEIM - Oltre 600 milioni di dollari di commessa non passano inosservati. Sono i numeri principeschi con i quali Airbus Helicopters ha iniziato l'Hai Heli Expo 2014: gli ordini sono arrivati da due lessor irlandesi. Lease Corporation International ha siglato un accordo per 15elicotteri  EC225e (l'ultimo della famiglia Super Puma, in mostra alla kermesse californiana) e sei EC175. Waypoint Leasing Services, invece, ha firmato per 12 EC225 e 25 EC145T2, il nuovo bimotore multiruolo da 4 tonnellate del costruttore europeo. 

Gli affari in questione si sono affiancati ai sei EC175 ordinati dal provider belga NHV, già cliente di lancio dell'aeromobile di segmento medio a seguito dei 10 elicotteri ordinati nel 10. Un endorsement che il Ceo di Airbus Helicopters Guillame Faury ha sottolineato in occasione della cerimonia di firma dell'accordo siglata nell'Anaheim Convention Center. "Non c'è miglior pubblicità della conferma di un ordine - ha osservato Faury -, specialmente da parte di un operatore dagli standard così elevati. NHV potrà contare sul pieno supporto di Airbus Helicopters per l'introduzione dell'EC175".

Nella fotogallery: EC45 T2, EC225 e EC175: il lineup di Airbus Helicopters all'Heli Expo 2014

  • Foto n. 1
  • Foto n. 2
  • Foto n. 3
  • Foto n. 4
  • Foto n. 5
  • Foto n. 6
  • Foto n. 7
  • Foto n. 8
  • Foto n. 9
  • Foto n. 10
  • Foto n. 11
  • Foto n. 12
  • Foto n. 13
  • Foto n. 14
  • Foto n. 15
  • Foto n. 16
  • Foto n. 17
  • Foto n. 18
  • Foto n. 19

Lo stand del costruttore europeo è stato al centro dell'attenzione soprattutto per la mostra statica del nuovo EC225e, svelato proprio in occasione dell'Hai Heli Expo 2014 con le insegne del launch customer Starlight Aviation, che riceverà il primo aeromobile entro la fine di marzo.

L'appuntamento statunitense, il più importante per l'industria elicotteristica mondiale, è stato inoltre l'occasione per i vertici di Airbus Helicopters per sottolineare il proprio impegno verso gli operatori nella fase post vendita. "Spenderemo milioni di dollari per incrementare il nostro bacino di ricambi", ha detto Marc Paganini, numero uno della divisione statunitense, che ha inoltre annunciato il futuro avvio di un servizio online di customer service