Antincendio boschivo 2014, Lazio e Toscana pronte alle emergenze

Antincendio boschivo 2014, Lazio e Toscana pronte alle emergenze

Le due regioni centrali hanno già varato un piano per fronteggiare i roghi estivi: ampio spazio agli elicotteri antincendio

La stagione dell’antincendio boschivo 2014 entra nel vivo. Lo abbiamo visto in questi giorni: dopo il piano nazionale, le Regioni italiane si stanno attrezzando per fronteggiare le eventuali emergenze. Dopo aver visto le iniziative al Sud e nelle Isole, andiamo ad analizzare le contromisure messe in campo da Lazio e Toscana.

LAZIO

Il Lazio è arrivato preparato alla stagione 2014, grazie al piano per l’antincendio boschivo di durata triennale varato nel 2011 e valido, quindi, fino a quest’anno. La pianificazione prevede l’integrazione dei mezzi aerei statali con quelli messi a disposizione dalla Regione per missioni di contrasto agli incendi nel lazio.

Per quanto riguarda gli elicotteri antincendio, il Lazio ne metterà a disposizione undici, dislocati su tutto il territorio regionale e tutti schierati tra il 15 giugno e il 30 settembre. Si tratta di sei Ecureil AS350 B3, un Ecureil AS355 F2, due Breda Nardi NH-500 e due Agusta AB412.

TOSCANA

Anche in Toscana, l’inizio della stagione dell’antincendio boschivo non ha colto impreparate le istituzioni regionali. Il piano, valido dal 2014 al 2016, prevede l’integrazione dei mezzi statali con quelli gestiti dal Soup (Sala operativa unificata permanente).

La struttura avrà il compito di gestire i dieci elicotteri antincendio della flotta regionale. Uno di questi, un AS350 B3, è fornito dal provider Elifriulia, operativo anche in Campania e Sardegna. Il piano prevede anche l’individuazione delle elisuperfici (ce ne sono 19) e dei punti idrici per l’approvvigionamento (310, con la possibilità di rifornirsi anche in piscine private).

Nelle ultime ore, Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, ha aperto alla possibilità di collaborazioni tra le regioni per l'antincendio. "Se i soldi scarseggiano bisogna puntare sulla collaborazione e sull’efficienza. Siamo pronti a fare la nostra parte".

LA SITUAZIONE CANADAIR

Nelle Regioni centrali è previsto inoltre il dispiegamento dei Canadair dei Vigili del Fuoco gestiti da Inaer Aviation Italia. Nella prima settimana di luglio (1-7) saranno schierati 2 aerei a Ciampino, mentre nell'"alta stagione dell'anticendio boschivo (8 luglio – 7 settembre), sempre a Ciampino saranno concentrati cinque velivoli. Nella penultima fase (8-21 settembre) i Canadair presenti nel Lazio saranno ridotti a 3. In vista della fine della campagna AIB, il numero degli aerei antincendio schierati a Ciampino scenderà invece a 2. In tutte le basi, da sottolineare, resterà sempre disponibile un aereo di riserva 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter