Antincendio boschivo 2014, mancano solo le linee guida

Antincendio boschivo 2014, mancano solo le linee guida

Il documento dovrebbe essere pubblicato la prossima settimana. C'è attesa sulla flotta aerea impegnata, dopo la spending review del 2013

La campagna antincendio boschivo 2014 sta per cominciare. A mancare, al momento, sono le linee guida firmate dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che dovrebbero arrivare la prossima settimana. Il tutto mentre impazza, in tutta Italia, il caldo, con il rischio roghi già alto, specialmente in regioni come Sicilia e Sardegna.

L'ANTINCENDIO BOSCHIVO NEL 2013

Il comunicato della Protezione Civile con l’annuncio della campagna del 2014, dunque, è atteso nei prossimi giorni. Nel 2013, la stagione dell’antincendio boschivo era partita il 21 giugno, per chiudersi il 30 settembre. Anche se i dati operativi non sono ancora disponibili, l’estate dello scorso anno è stata particolarmente dura per gli uomini dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale dello Stato.

Ad agosto, in particolare, è stata la Sardegna a impegnare maggiormente le forze messe in campo dal Governo. All’inizio del mese, una serie di roghi ha distrutto oltre 8mila ettari di foresta, devastando i territori di Laconi, Nurallao, Isili, Ghilarza, Paulilatino e Sinnai. Situazione simile, ma meno drammatica in Calabria, dove gli incendi hanno interessato soprattutto la provincia di Catanzaro.

LA FLOTTA: LA SPENDING REVIEW DEL 2013

Per quanto riguarda la flotta impegnata, il 2013 è stato un anno di forte spending review. Oltre ai Canadair, 15, il documento della Protezione Civile prevedeva un elicottero antincendio AB412 dei Vigili del Fuoco, a cui sarebbe potuto aggiungersi qualche altro mezzo in caso di necessità. Una situazione completamente diversa da quella del 2012. Due anni fa, nella lotta antincendio, erano stati impegnati , oltre ai Canadair e all’AB412, quattro S64 del Corpo Forestale dello Stato e otto aerei Fire Boss gestiti dal Dipartimento della Protezione Civile, oltre a altri elicotteri messi a disposizione da Esercito Italiano, Marina Militare e Capitaneria di Porto.

Le indiscrezioni, per il 2014, parlando di un ritorno in azione degli elicotteri antincendio S64 del Corpo Forestale dello Stato e di un probabile utilizzo anche di un AB412 dell’Esercito. La situazione, comunque, verrà chiarita solo la prossima settimana, al rilascio delle linee guida firmate dal Presidente del Consiglio. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter

Video