CH-47F vs CH-47C: i Chinook dell'Aviazione dell'Esercito a confronto -FOTO

CH-47F vs CH-47C: i Chinook dell'Aviazione dell'Esercito a confronto -FOTO

I nuovi elicotteri dell'AVES sono un capolavoro di ingegneria mirata all'abbattimento dei costi e all'efficienza operativa. Nei nostri scatti esclusivi, il paragone con il suo illustre antenato

Una tradizione da tramandare mantenendo un occhio al futuro. È un bagaglio importante, quello che il nuovo elicottero da trasporto CH-47F Chinook è chiamato a portare sulle sue (possenti) spalle: sostituire senza far rimpiangere uno dei mostri sacri dell'Aviazione dell'Esercito italiano, il CH-47C.

Gli elicotteri ordinati dalla componente aerea dell'Esercito, lo ricordiamo, sono prodotti su licenza da AgustaWestland nell’ambito di un Joint industrial agreement con Boeing. La casa anglo italiana si occupa dell’integrazione dei sistemi, dell’assemblaggio finale e della consegna al cliente, mentre Boeing Rotorcraft Systems costruisce le fusoliere (in questa versione il Chinook è conosciuto con il nome ICH-47F).

La versione F ha tutte le carte in regola per diventare il nuovo fulcro delle attività operative dell'AVES, grazie al cockpit digitale, i motori e l'avionica di ultima generazione. Nella nostra photogallery esclusiva, potete vedere a confronto questi due pesi massimi. 

Nella fotogallery: Generazioni a confronto: CH-47C e CH-47F Chinook

  •  ICH-47F
  •  CH-47C
  • Foto n. 3
  •  CH-47C
  • Foto n. 5
  • Foto n. 6
  • Foto n. 7
  • Foto n. 8
  • Foto n. 9
  • Foto n. 10
  • Foto n. 11
  • Cockpit CH-47C
  • Cockpit CH-47C
  • Cockpit ICH-47F
  • Cockpit ICH-47F
  • Foto n. 16
  • Foto n. 17
  • Foto n. 18
  • Foto n. 19
  • Foto n. 20
  • Foto n. 21

Le differenze, nonostante la somiglianza estetica, sono radicali. Il cockpit del modello C è un a tutti gli effetti un capolavoro di storia dell'aviazione ed è ancora oggi un punto di riferimento per intere generazioni di piloti. La semplicità quasi asettica del glass cockpit del CH-47F è invece il frutto di uno sviluppo mirato a snellire il carico di lavoro dei piloti e a raggruppare più strumenti in un singolo pannello. 

I propulsori Honeywell dell'ICH-47F erogano una potenza di 3,630 kW, mentre la fusoliera è stata alleggerita grazie all'adozione di un singolo blocco (una sorta di monoscocca) di maggiori dimensioni rispetto a quelle installate sui predecessori. La scelta della single-piece construction, inoltre, è stata mirata ad abbattere i requisiti manutentivi, ridurre le vibrazioni ed aumentare la resistenza alla flessione, in modo da diminuire le ispezioni programmate e le conseguenti riparazioni. Il nuovo Chinook può raggiungere i 158 nodi (292 km/h) con un payload di oltre 21,000 lb (9.5 t). 

Video