Habock Aviation Group sbarca nell'Elisoccorso italiano

Habock Aviation Group sbarca nell'Elisoccorso italiano

Il secondo operatore elicotteristico spagnolo è entrato in Elifriulia con un aumento di capitale del 6% e la possibilità di raggiungere il 24,9%: ecco cosa cambia

Un nuovo gigante dei servizi elicotteristici internazionali si è affacciato sul mercato dell’Elisoccorso italiano. Habock Aviation Group, il secondo operatore elicotteristico spagnolo con una flotta combinata di oltre 75 aeromobili (tra cui il nuovo Airbus Helicopters H145), è entrato a fine maggio in Elifriulia con un aumento di capitale del 6% e la possibilità di raggiungere il 24,9%.

Tra gli obiettivi del matrimonio, c’è il potenziamento dell’offerta dei servizi elicotteristici, un piano di espansione per lo sviluppo di nuovi mercati all’estero e l’avvio di una sinergia organizzativa e operativa.

ELIFRIULIA E IL TARGET INTERNAZIONALE

Elifriulia è uno dei 5 operatori attivi nel servizio di elisoccorso in Italia, gestisce da anni le operazioni HEMS in Friuli Venezia Giulia. L’ingresso di Habock certifica la vocazione internazionale del provider di Ronchi dei Legionari, che negli ultimi anni si è concretizzata con una serie di iniziative mirate all’espansione soprattutto sui mercati dell’area balcanica, come  l’addestramento delle unità della polizia serba e il progetto pilota dell’elisoccorso diurno e il trasporto passeggeri in Croazia, dove dal 2017 Elifriulia è presente con una nuova azienda.

HABOCK: IL GIGANTE SPAGNOLO PUNTA ALL’ITALIA

Habock, di cui l’azionista di riferimento è Luis Miñano, è il secondo operatore elicotteristico in Spagna: con sede a Madrid, si avvale di un team di oltre 400 professionisti, conta 60 basi operative tra Spagna, Italia, Portogallo, Argentina e Cile, e dispone di una flotta di oltre 75 aeromobili, di cui Airbus, leader mondiale nell’aeronautica, è il produttore principale.