3 cose da sapere sul nuovo AgustaWestland AW189K

3 cose da sapere sul nuovo AgustaWestland AW189K

Leonardo ha presentato la nuova variante con motori Safran dell'elicottero supermedio AW189: la certificazione è prevista per la fine del 2018

di Stefano Silvestre

Leonardo continua a investire nel progetto AW189. A Helitech 2017, la manifestazione in corso di svolgimento a Londra, AgustaWestland ha presentato la variante dell’elicottero supermedio AW189K. Si tratta di un aggiornamento delle opzioni di motorizzazione, che vedranno presto l’ingresso in gamma dei nuovi motori Aneto-1K di Safran Helicopter Engines.

L'AW189K è il primo elicottero a ricevere uno dei motori di nuova generazione sviluppati da Safran e presentati nell’occasione.

Gian Piero Cutillo, Responsabile della Divisione Elicotteri di Leonardo, ha dichiarato: "Siamo lieti che l'AW189K sarà il primo elicottero alimentato da un nuovo motore Aneto. Questa nuova turbina offrirà ai clienti del nostro elicottero elevate prestazioni estendendo capacità operative e versatilità nella sua categoria di peso, in particolare in condizioni climatiche e ambientali caratterizzate da elevate temperature e in quota. Gli operatori beneficeranno anche della lunga esperienza di Safran nel mercato elicotteristico e della sua forte rete di supporto globale".

Nel video: The Aneto-powered AW189K

1. L’AW189K SARÀ MOTORIZZATO SAFRAN

I motori Safran (una rarità per il portfolio AgustaWestland), vanno ad aggiungersi a quella che fino ad oggi era l’unica opzione per l’AW189, le turbine General Electric CT7-2E1 da 1,492 kW (2,000 hp) di potenza. La turbina di nuova generazione Aneto saranno disponibili su un range di potenza dai 2,500 a i 3,000 shp. Il nome, come consueto per Safran, è stato scelto in base a una montagna dei Pirenei: il monte Aneto è la vetta più alta (oltre 3.000 metri) della catena che separa Francia e Spagna. 

Fino ad oggi, l’unico aeromobile con motori Safran (o Turbomeca) era l’AW109 Power motorizzato con turbine Arrius 2K1/2K2.

"Siamo felici di lavorare insieme a Leonardo sul nuovo AW189K, l’ultimo passo nella nostra lunga storia di collaborazione – è il commento di Bruno Even, Presidente di Safran Helicopter Engines -. Con la famiglia di motori Aneto stiamo introducendo sul mercato una nuova generazione di turbine e una soluzione competitiva per gli elicotteri nella classe ‘super medium’ e per quelli più pesanti, offrendo nuove prestazioni e ridotti costi operativi. Siamo convinti che l’AW189K si dimostrerà un prodotto estremamente interessante per molti operatori, grazie alle sue capacità straordinarie”.

2. L’AW189K SARÀ CERTIFICATO ENTRO LA FINE DEL 2018

Dopo il via libera per il sistema completo di protezione dal ghiaccio FIPS, arrivato a metà 2016, il nuovo step evolutivo dell’AW189 sarà disponibile nei prossimi 12 mesi.

La certificazione EASA (European Aviation Safety Agency) per il nuovo AW189K è infatti attesa nell’ultimo trimestre del 2018.

3.IL PRIMO VOLO DELL’AW189K È STATO EFFETTUATO IL 9 MARZO 2017

Un prototipo dedicato di AW189K ha effettuato il suo primo volo a Cascina Costa in Italia il 9 marzo 2017 e ha dimostrato eccellenti prestazioni in varie condizioni. Le prime valutazioni mostrano un ottimo comportamento in particolari condizioni di peso, quota e temperatura, prestazioni che ci si aspetta di confermare anche per operazioni sulle lunghe distanze sul mare. La campagna di prove continuerà per valutare la macchina in presenza di alte e basse temperature e in quota. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter