Leonardo e gli Anestesisti insieme per l'Elisoccorso

Leonardo e gli Anestesisti insieme per l'Elisoccorso

Firmata l'intesa di collaborazione tra il costruttore e l'AAROI-EMAC. Obiettivo: migliorare il sistema e gli elicotteri HEMS grazie all'esperienza dei professionisti dell'Emergenza-Area Critica

Proseguono le iniziative di Leonardo Helicopters per migliorare e ampliare costantemente le tecnologie al servizio dell’Elisoccorso. Dopo la partnership siglata con il Soccorso Alpino, il costruttore anglo italiano ha firmato un Accordo di collaborazione con l’AAROI-EMAC, Associazione che rappresenta oltre 10.000 Medici Anestesisti Rianimatori e dell’Emergenza-Area Critica.

Al centro dell’accordo c’è l’implementazione scientifica, tecnica ed organizzativa nei delicati e fondamentali settori sanitari in cui lavorano i propri iscritti. L’intesa, che non ha alcuno scopo di lucro per le Parti coinvolte, nasce al fine di sviluppare sinergie per sempre più elevati livelli di capacità operativa e di sicurezza per il personale del soccorso sanitario impiegato su elicotteri, da sempre in tutto il mondo punta di diamante dell’intero Sistema di Emergenza-Urgenza.

Gli Anestesisti Rianimatori e i loro colleghi di Emergenza e di Area Critica che svolgono servizio di elisoccorso potranno offrire il loro prezioso e disinteressato contributo affinché, sulla scorta delle loro specifiche competenze ed esperienze professionali, Leonardo possa apportare costanti miglioramenti tecnici ai mezzi HEMS (Helicopter Emergency Medical Service – Elisoccorso) dell’Azienda, mantenendoli sempre aggiornati.

Le indicazioni fornite dagli esperti dell’AAROI-EMAC sull’evoluzione delle tecniche e delle procedure sanitarie nell’elisoccorso, da cui derivano anche le reali esigenze di formazione e aggiornamento del personale sanitario coinvolto in questo servizio, consentiranno di studiare congiuntamente gli standard per soddisfarle, affinché questa delicata e importante missione sia sempre più qualificata: parte integrante dell’accordo, infatti, è anche un progetto di sviluppo di un centro di addestramento a ciò dedicato.

LEONARDO E AAROI – EMAC: VIA AI CORSI HEMS

Per il 2017, l’intesa tra Leonardo e l’AAROI-EMAC, che avrà durata quinquennale rinnovabile, prevede anche l’organizzazione di corsi per “Personale Sanitario esperto in Elisoccorso”, in vista di una certificazione uniforme su tutto il territorio nazionale, attualmente non esistente, oltre che – anche attraverso l’Osservatorio per la Ricerca, la Formazione e l’Aggiornamento del Centro AAROI-EMAC SimuLearn® –, studi sull’organizzazione, la sicurezza e le specificità di intervento dell’Elisoccorso in Italia.

Ma le sinergie concordate tra Leonardo e l’AAROI-EMAC prevedono anche la proposta di vere e proprie Linee Guida inerenti il lavoro in Elisoccorso, partendo da un’analisi dell'attuale organizzazione del servizio nel nostro Paese, orientato ad ottimizzarlo tenendo conto, per esempio, dello sviluppo della navigazione a guida satellitare e della possibilità di volare anche in presenza di ghiaccio, capacità che già contraddistinguono gli elicotteri di nuova generazione prodotti da Leonardo e già scelti da operatori HEMS e SAR (Search and Rescue – Ricerca e Soccorso) in tutto il mondo, a testimonianza dell’elevato grado di innovazione tecnologica messa a disposizione del settore sanitario e di emergenza dall’Azienda.

Tutto questo potrà essere utile anche per contribuire alla pubblicazione, con dati scientificamente validati e su scala ancor più ampia, di protocolli dedicati all’intero settore del soccorso e del trasporto sanitario d’urgenza, che il progressivo sviluppo dell’organizzazione ospedaliera secondo modelli di tipo Hub-Spoke (modello a reti cliniche integrate) rende già oggi indispensabile riformare.

UNO STANDARD DI ELISOCCORSO INTERNAZIONALE

Ottenuta la definizione di uno standard nazionale, Leonardo e AAROI-EMAC potranno successivamente presentarla a livello internazionale, in particolare in Europa, facendo tesoro della grande esperienza e della varietà di condizioni ed esigenze operative che caratterizzano l’elisoccorso in Italia, contribuendo alla eventuale definizione di uno standard europeo e divenendo un modello per quei Paesi interessati a sviluppare un   proprio servizio di elisoccorso. L’Accordo di collaborazione firmato oggi fa seguito a quello tra Leonardo e il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) annunciato nel dicembre 2016, e conferma l’impegno dell’Azienda nel settore delle emergenze con una flotta di oltre 600 elicotteri dedicati a compiti di soccorso in più di 50 Paesi nel mondo.

“Da molti anni l’AAROI-EMAC svolge un’importante attività di formazione e aggiornamento professionale basata anche sulla simulazione avanzata, che ha consentito a centinaia di Medici di partecipare a corsi all’avanguardia sia per le metodiche di insegnamento sia per la tipologia dei temi trattati – spiega il Prof. Franco Marinangeli, Direttore scientifico del Centro AAROI-EMAC SimuLearn® –. La collaborazione con Leonardo consente di aggiungere un altro tassello alle nostre iniziative formative e di offrire la competenza degli Istruttori del Centro in un settore di primaria importanza come quello dell’elisoccorso”. “I medici dell’elisoccorso sono nella quasi totalità Anestesisti Rianimatori, – afferma il Dr Alessandro Vergallo, Presidente Nazionale AAROI-EMAC –, dato che per acquisire la professionalità e le competenze necessarie per lavorare in quest’ambito occorre possedere una formazione universitaria e ospedaliera specifica e peculiare, oltre che un’esperienza quotidiana altrettanto insostituibile sui pazienti più critici, che nessuno può fingere di poter vicariare ricorrendo a cortocircuiti trans-specialistici, cavalcando spinte economicistiche o tentativi di deregulation professionale.

L’accordo rappresenta un’occasione importante per mantenere il Sistema Sanitario di Emergenza-Urgenza del nostro Paese, ed in particolare l’elisoccorso, sia nell’attualità di oggi sia in prospettiva, adeguato alle esigenze reali e concrete della popolazione”.

“La domanda crescente in Italia e nel mondo per un sempre più efficiente, rapido e versatile impiego degli strumenti di soccorso, in aiuto di singole vite e intere popolazioni e territori in condizioni di emergenza, dimostra quanto l’elicottero sia un mezzo unico e insostituibile per garantire il pieno soddisfacimento di tali requisiti e aspettative - ha dichiarato Daniele Romiti, Capo della Divisione elicotteri di Leonardo -. Siamo convinti che sinergie come quella nata oggi attraverso questo accordo forniscano un contributo fondamentale alla valorizzazione di capacità e risorse, proprio perché industria e istituzioni di settore sono chiamate ad operare e rispondere insieme sul campo al meglio delle possibilità offerte dalle rispettive professionalità e competenze. Siamo pronti a lavorare insieme, presto, verso il conseguimento dei primi importanti risultati della cooperazione”. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter