Un anno di Leonardo Elicotteri: il bilancio 2016

Un anno di Leonardo Elicotteri: il bilancio 2016

Ordini in linea con il 2015, risultati economici in flessione: ritardi e difficoltà commerciali condizionano AW189 e AW139. Per il 2017 attesi volumi di produzione in linea con l'anno precedente

Il primo anno di Leonardo si chiude con un bilancio a due velocità tra ala fissa e ala rotante. L’analisi dei risultati economici pubblicati dalla ex Finmeccanica – nei giorni in cui si è affacciata l’ipotesi di una nomina a futuro CEO per Alessandro Profumo – parla infatti di un anno complesso per alcuni settori di interesse del colosso italiano, in particolare della componente Elicotteri.

All’aumento netto degli ordini per il Gruppo (+21 per cento), trainati dalle commesse relative al velivolo multiruolo Eurofighter Typhoon da parte del Kuwait, si è infatti contrapposto un deciso calo dei ricavi complessivi (-7,6 per cento) per effetto – si legge nel comunicato ufficiale - della riduzione dei ricavi nel settore Elicotteri, dovuta alle difficoltà del mercato civile causate dal perdurare della crisi dell’Oil&Gas e dell’impatto negativo del tasso di cambio Sterlina/euro con un impatto di circa 300 milioni.

AGUSTAWESTLAND: IL BILANCIO 2016

I ritardi e le difficoltà commerciali, continua la nota di Leonardo, hanno condizionato le produzioni degli elicotteri bimotore AgustaWestland AW189 e AW139, in un momento peraltro caratterizzato dalle fasi di avvio delle produzioni del nuovo aeromobile AW169, determinando una flessione dei risultati economici, pur con una redditività che “si conferma su livelli di assoluta eccellenza”.  

Leonardo ha inoltre reso noto il suo outlook  per l’anno in corso, che resterà tuttavia caratterizzato dall’incertezza e dalle difficoltà di alcuni mercati di riferimento. Nel 2017 sono attesi volumi di produzione sostanzialmente in linea con quelli del 2016 - supportati da un book-to-bill 2016 superiore a 1 e da una copertura delle attività dal portafoglio ordini intorno al 75%.

Leggi tutto: Il bilancio 2016 di Leonardo

LEONARDO: IN CALO I RICAVI NEL 2016

I ricavi, come evidenziato nella nota di Piazza Monte Grappa, registrano un decremento rispetto al 2015 pari a 993 milioni di euro, attribuibile sostanzialmente alle difficoltà negli Elicotteri e in misura minore al calo nell’Elettronica, Difesa e Sistemi di Sicurezza, attribuibile ad un effetto cambio negativo e alla revisione del perimetro di business di DRS concretizzatasi nella seconda metà del 2015.

Gli indicatori di redditività evidenziano tuttavia un miglioramento sostenuto dai risultati dell’Elettronica, Difesa e Sistemi di Sicurezza, che beneficia dei significativi miglioramenti derivanti dalle azioni di ristrutturazione, nonché dei buoni risultati dell’Aeronautica – in virtù del miglioramento della Divisione Aerostrutture - in grado di compensare, unitamente al miglioramento delle altre attività, la flessione degli Elicotteri derivante dai citati minor volumi.

In particolare, a fronte di un miglioramento dell’EBITDA del 2,2% e dell’EBITA del 3,6% rispetto al 2015, l’EBIT mostra un deciso miglioramento (+11,1%), per effetto di una minor incidenza degli oneri di ristrutturazione e dei costi non ricorrenti.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter