La Sardegna avrà un servizio di Elisoccorso

La Sardegna avrà un servizio di Elisoccorso

Via al bando di gara il prossimo 5 aprile. il modello sarà l'AREU Lombardia, elicotteri con visori notturni e valore stimato 11-11,6 milioni l'anno. Si parte entro l'estate. Tutti i dettagli

Il primo “buco nero” dell’Elisoccorso italiano si appresta a essere colmato. Dopo anni di intese e tentativi, di anomalie e di gestioni stagionali, la Sardegna si appresta infatti ad attivare il suo servizio di Elisoccorso regionale.

L’iniziativa rientra nel più ampio progetto di attivazione dell’Azienda regionale Emergenza Urgenza della Sardegna (Areus), che si ispirerà al modello dell’Areu Lombardia, punto di riferimento italiano per i servizi di emergenza sanitaria e già promotrice esclusiva di avanzamenti tecnologici di spessore, come il primo servizio HEMS con visori notturni in Italia.  

Il protocollo d'intesa è stato siglato nelle scorse settimane dai presidenti delle Regioni Sardegna e Lombardia, Francesco Pigliaru e Roberto Maroni. "Ci siamo chiesti chi avesse fatto meglio in questo campo  e di certo la Lombardia ha la pratica più efficace – è stato il commento di Pigliaru -. L'Italia ha una grande ricchezza, le Regioni, e credo che sia una grande risorsa poter imparare da chi ha buone pratiche".

"Abbiamo accettato di mettere l'esperienza acquisita a disposizione delle altre regioni, secondo le indicazioni che la Regione Sardegna deciderà di utilizzare – ha sottolineato Maroni, che si è inoltre soffermato su un altro dettaglio, l'utilità della centrale unica di risposta -. Consente una valutazione delle chiamate inappropriate (circa il 55%), questo fa risparmiare tempo e salvare più vite".

ELISOCCORSO IN SARDEGNA: VIA ALLE BASI ENTRO L'ESTATE

"Partiamo subito ed entro l'estate potrebbe già essere operativo". La promessa arriva direttamente dall'assessore alla Sanità Luigi Arru, che ha preso parte alla firma del protocollo operativo tra Regione Sardegna e Lombardia per l'avvio dell'Azienda per l'emergenza-urgenza (Areus) e del Numero Unico Europeo (Nue) 112.

I tempi sono particolarmente stretti: bando entro poche settimane (il prossimo 5 aprile) e nel giro di tre mesi attivazione del servizio di Elisoccorso in Sardegna. Il valore dell'appalto, compreso tra 11 e 11,6 mln di euro annui, sarà specificato negli atti di gara. L'appalto, la cui durata contrattuale è di 8 anni, sarà espletato dalla Asl unica.

Tre le basi (provvisorie) in corrispondenza degli aeroporti di Alghero, Olbia e Cagliari, da dove saranno operativi tre elicotteri HEMS. I modelli papabili saranno svelati con il capitolato ma secondo le prime dichiarazioni ufficiali, le macchine dovranno essere NVG-ready, sul modello degli AW139 schierati in Lombardia da Babcock International.

ELISOCCORSO SARDEGNA: OLBIA SARÀ ATTIVA H24

Le basi di Elmas e Alghero, dove lavoreranno quattro medici e quattro infermieri per base, dovranno avere un'operatività massima del servizio pari a 12 ore e 30 minuti, mentre quella di Olbia, con sette medici e sette infermieri, sarà attiva H24, così da tener conto delle condizioni orografiche del territorio e del fatto che il servizio di elisoccorso nelle ore notturne viene utilizzato prioritariamente per i trasporti secondari.

L'attività annuale regionale complessiva è stimata in circa 1.100 ore di volo. Dei quasi 91 milioni di euro, oltre 18 sono già stati erogati alla Asl di Lanusei che nel 2012 aveva avuto il compito di predisporre le procedure di gara per l'affidamento del servizio, 2,5 mln dovranno essere utilizzati prioritariamente per la realizzazione dell'elisuperficie dell'Aou di Sassari e i restanti per l'adeguamento e messa a norma delle altre elisuperfici.

Il protocollo avrà durata di due anni, non comporterà oneri economici a carico dei rispettivi bilanci regionali e prevede la stretta collaborazione di Areu Lombardia con la direzione generale dell'Assessorato alla Sanità della Sardegna. "Areu e il Nue che abbiamo sviluppato in Lombardia partono dalla sperimentazione attivata da me, nel 2010, quando ero ministro dell'Interno", ha ricordato il governatore Roberto Maroni.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter