Singapore ha scelto gli elicotteri militari Airbus H225M

Singapore ha scelto gli elicotteri militari Airbus H225M

Dopo un braccio di ferro durato mesi, lo Stato asiatico ha ufficializzato la selezione degli aeromobili da trasporto del costruttore europeo: l'affare stimato in un miliardo di euro

Il ministero della Difesa ha scelto: i nuovi elicotteri militari delle forze armate di Singapore saranno gli Airbus Helicopters H225M Caracal. La selezione è stata ufficializzata nei giorni scorsi dopo un processo di valutazione durato mesi e a più riprese rallentato dai noti problemi per gli elicotteri della famiglia Super Puma a seguito dell’incidente occorso in Norvegia nell’aprile scorso.

La Repubblica asiatica utilizzerà gli H225M per una vasta gamma di operazioni, inclusi SAR, MEDEVAC, assistenza umanitaria e trasporto in occasione di maxi emergenze.

  • Foto n. 1
  • Foto n. 2
  • Foto n. 3
  • Foto n. 4
  • Foto n. 5
  • Foto n. 6
  • Foto n. 7
  • Foto n. 8
  • Foto n. 9
  • Foto n. 10

“Siamo onorati di essere stati scelti da Singapore per il rinnovo della sua flotta – ha commentato il CEO di Airbus Helicopters Guillaume Faury -. Il Super Puma ha servito Singapore con efficienza negli ultimi 30 anni e l’aggiunta dell’H225M costituirà per la flotta del Paese asiatico un passo in avanti in termini di capacità operativa, grazie a una piattaforma moderna, versatile e affidabile, in grado di affrontare anche le missioni più complesse”.

Dopo Francia, Brasile, Messico, Malesia, Indonesia, Thailandia e Kuwait (oltre alla Polonia, che ha tuttavia annullato un contratto già stipulato da un’amministrazione precedente a quella attuale), Singapore sarà il nuovo operatore dell’elicottero militare H225M.

Nel video: H225M Caracal: In-Flight Refuelling

I NUOVI ELICOTTERI DI SINGAPORE: H225M CONTRO AW101

Il bando di Singapore ha visto contrapposte ancora una volta Airbus Helicopters e LeonardoFinmeccanica, che aveva portato in gara l’elicottero trimotore AW101. La decisione di bloccare tutta la flotta internazionale degli H225 (presa dall’EASA nei mesi scorsi e poi rientrata) aveva quindi causato un effetto domino sulla selezione degli aeromobili militari della città-stato asiatica, rallentando il processo di acquisizione fino alla svolta degli ultimi giorni.

Nonostante il tema sicurezza, Singapore non ha tuttavia mai messo a terra la sua flotta militare di AS332 Super Puma, una scelta che ha trovato riscontro anche in altri operatori dell’elicottero tra cui Francia e Brasile.

L’affare a Singapore è tra i più importanti per l’industria degli elicotteri.

Dopo la gara in Polonia (vinta dall’H225M ma subito congelata dal nuovo governo di Varsavia), Airbus si sarebbe aggiudicata un ulteriore contratto di livello in una delle nazioni dal più elevato budget per la Difesa in Asia. I Super Puma in dotazione alle forze armate locali hanno al momento un’età media di 27 anni e una decisione sul nuovo acquisto è attesa per la metà dell’anno in corso dopo una fase di valutazione durata oltre 18 mesi. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter