Un elicottero Bell 407GT sarà usato contro i bracconieri in Sud Africa

Un elicottero Bell 407GT sarà usato contro i bracconieri in Sud Africa

Rhino911, un'organizzazione no profit, utilizzerà un monomotore della casa americana appositamente modificato per il contrasto alla caccia di frodo ai rinoceronti

 

Nuovo incarico e nuove missioni per l’elicottero monomotore Bell 407GT. L’aeromobile è stato selezionato in Sud Africa per il contrasto ai bracconieri di rinoceronti. Il monomotore sarà impiegato da Rhino911, una organizzazione no profit, in collaborazione con l'operatore Heli Africa Wildlife e sarà dotato di un sistema di visione notturna per il tracciamento dei cacciatori di frodo.

La missione è più che mai urgente: con una popolazione di circa 20mila animali, il Sud Africa è uno dei pochissimi ambienti al mondo in cui il rinoceronte non è praticamente estinto. Alla fine del 2010, il Paese africano contava su circa il 93 per cento della popolazione globale di rinoceronti bianchi, mentre le percentuali per la specie nera si fermano a circa il 40 per cento.

Negli ultimi cinque anni, secondo le principali associazioni no profit e governative, i numeri del bracconaggio sono cresciuti ulteriormente, alimentando la crisi e il dibattito sui migliori metodi di contrasto alla caccia di frodo.

Nella fotogallery: Bell 407GT: Caccia ai bracconieri

  • Foto n. 1
  • Foto n. 2
  • Foto n. 3
  • Foto n. 4
  • Foto n. 5
  • Foto n. 6

UN BELL 407GT PER IL  CONTRASTO AI BRACCONIERI

Oltre alla interessante livrea mimetica, il Bell 407GT è dotato di sistemi di visione notturna e termica della FLIR/WESCAM. L’obiettivo di Rhino911 è utilizzare l’elicottero per fermare i bracconieri prima che raggiungano gli obiettivi, un’opera di prevenzione attiva che sarà supportata dai sensori in dotazione all’elicottero: le strumentazioni, sottolinea Bell in una nota, saranno in grado di tracciare gli obiettivi da distanze considerevoli, oltre ad analizzare possibili rifugi utilizzati dai cacciatori di frodo.

Insieme ai sensori e ai sistemi termica e notturna, il Bell 407GT è dotato di pale a basso impatto acustico e visivo e di una fusoliera rinforzata nella parte inferiore, per scongiurare rischi per il personale da eventuali attacchi dei bracconieri.

Non si tratta di uno scrupolo eccessivo: nel gennaio scorso un Robinson R44 utilizzato in Tanzania con lo stesso scopo era stato abbattuto dai bracconieri a colpi di AK47. Per l’uomo, un cittadino britannico, non c’è stato nulla da fare. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter

Video