INAER Aviation Italia ha preso in consegna il primo AW169 in Italia

INAER Aviation Italia ha preso in consegna il primo AW169 in Italia

L'elicottero di Leonardo Helicopters (ex AgustaWestland) è stato consegnato all'Operatore Inaer Aviation Italia ed entrerà in servizio nei prossimi mesi: ecco tutto quello che c'è da sapere

di Stefano Silvestre

L'attesa è finita: l’elicottero Leonardo Helicopters AW169 in versione HEMS è arrivato in Italia. L'aeromobile è stato consegnato a INAER Aviation Italia: il provider impiegherà il nuovo bimotore da 4.6 tonnellate per missioni di Elisoccorso nelle Regioni in cui gestisce i servizi per conto dei sistemi di emergenza 118.

L'elicottero, nella tipica livrea gialla degli aeromobili di INAER Aviation Italia, era stato avvistato dagli spotter italiani a più riprese nei mesi scorsi ed ora è finalmente entrato a far parte della flotta del Cliente di lancio in Italia.

Inaer Aviation Italia si va quindi ad aggiungere agli altri Clienti che negli ultimi mesi, dall’Inghilterra all’Australia, hanno ritirato l’AW169 sia per operazioni VIP che HEMS.

“L’ingresso dell'AW169 nella nostra flotta ci permette, grazie alla versatilità e alle caratteristiche del mezzo, di fornire ai nostri clienti soluzioni per rispondere alla domanda di soccorso con maggior efficienza ed efficacia", ha sottolineato Andrea Stolfa, CEO di INAER Aviation Italia parte del gruppo Babcock International.

AW169: A INAER AVIATION ITALIA IL PRIMO ELICOTTERO

Babcock MCS  ha ordinato un totale di 5 elicotteri AW169, quantità che posiziona il gruppo Babcock MCS fra le realtà che hanno un impegno d’acquisto fra i più consistenti a livello internazionale.

“Le importanti innovazioni introdotte per l’HEMS da AW169 ci consentono di proporre soluzioni all’avanguardia nel rispetto degli standard di safety e sicurezza che fanno parte della nostra cultura aziendale - spiega Giulio Fini, MD di Inaer -. La possibilità di alzarsi in volo in qualsiasi condizione meteo e di sfruttare la Performance Based Navigation offrono possibilità finora mai raggiunte per questa categoria di elicotteri”.

Leggi anche: L'AW169 e il nuovo modo di fare Elisoccorso

Gli AW169 di INAER Aviation Italia saranno dotati di un allestimento di cabina HEMS specificatamente progettato per i propri clienti italiani, frutto di studi e sinergie con il Costruttore nazionale.

AW169: TECNICA E TECNOLOGIA

L'AW169 di Leonardo Helicopters (ex AgustaWestland) è stato certificato dall'EASA con standard CS-29. Il via libera della FAA statunitense, che sbloccherà le consegne anche negli States, è invece previsto per i prossimi mesi.

Le principali novità dell'AW169 riguardano lo spazio in cabina, nei propulsori Pratt&Whitney PW210A e nell'adozione di un'APU mode (Auxiliary Power Unit), una modalità legata al motore PW210A e alla trasmissione dell’elicottero (come da consolidata tradizione, progettata e realizzata presso lo stabilimento di Cascina Costa di Samarate) che consentono di utilizzare gli apparati elettrici di bordo (compresi gli aeromedicali, nel caso di allestimento HEMS) anche a rotore fermo.

L'elicottero è inoltre il primo della sua categoria ad essere dotato di carrello elettrico retrattile ed il primo ad essere certificato con un carrello di questo tipo.

AW169: SICUREZZA E EMISSIONI

L'avionica comprende un cockpit NVG-ready, quindi già adatto all'uso dei visori notturni e tre display da 8 x 10 pollici e grafica 3D. L'abbattimento del carico di lavoro dei piloti è garantito da un sistema di controllo digitale automatico a 4 assi (DAFCS) completo di dual FMS (flight management system), un dettaglio che consente le operazioni in single pilot sia in VFR che IFR. I tre schermi principali sono affiancati da due ulteriori interfacce di tipo “touch screen” (poste nella console tra i due piloti) che consentono un intuitivo controllo di diverse funzioni dell’elicottero, dalle luci ai piani di volo, dall’aria condizionata ai circuit breakers.

Sul piano della sicurezza attiva, l'AW169 è dotato di un sistema di prevenzione di eventuali collisioni con i suolo TAWS (terrain awareness warning system) e di un sistema di anticollisione in volo che può essere aggiunto alla configurazione standard dell'avionica. In particolare sarà disponibile sull’AW169, su richiesta, un sistema anti-collisione esclusivo realizzato dalla divisione elicotteri di Finmeccanica denominato OPLS (Obstacle Proximity Lidar System), già certificato su AW139 e in grado di allertare l’equipaggio con segnali visivi e acustici nei casi di prossimità eccessivamente ridotta tra il disco rotore e una superficie esterna (ad esempio, una parete rocciosa, un edificio, le infrastrutture di una piattaforma petrolifera). 

Novità anche sul piano delle emissioni acustiche, ridotte grazie all'adozione di un rotore principale a giri variabili. L'aerodinamica dell'AW169 è stata inoltre progettata per aderire al programma European Clean Sky Green Rotocraft Drag Reduction.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter