HAI Heli Expo 2016 vs HAI Heli Expo 2015: cosa è cambiato

HAI Heli Expo 2016 vs HAI Heli Expo 2015: cosa è cambiato

La più importante manifestazione dell'industria degli elicotteri si prepara a sbarcare a Louisville, in Kentucky: tutto quello che c'è da sapere (a partire dalla location)

Il grande circus internazionale degli elicotteri è pronto per la sua sfilata annuale. Mancano ormai solo i dettagli dell'ultimo minuto per completare il line up dell'HAI Heli Expo 2016, in programma da lunedì 29 febbraio a giovedì 3 marzo a Louisville, Kentucky: la manifestazione più importante dell'industria dell'ala rotante sarà quest'anno lo specchio dello stato attuale del settore.

E le notizie, come noto, non sono quindi esclusivamente positive.

Tra la crisi senza fine dell'oil and gas, il rebranding di AgustaWestland e una location a dir poco insolita, abbiamo fatto il punto sulle novità in serbo per quest'anno rispetto a quanto visto nel 2015 a Orlando.

HAI HELI EXPO 2016: L'ENIGMA DELLA LOCATION

Partiamo dal luogo in cui si svolgerà la manifestazione. Il retro delle insegne di benvenuto viste a Orlando l'anno scorso (che solitamente recano la località dell'appuntamento per l'anno successivo) avevano già fatto storcere il naso a qualcuno: la domanda che circolava più insistentemente tra addetti ai lavori, stampa e produttori era la stessa: “Why Kentucky?”.

La scelta della location, a dirla tutta, è notizia del 2013. A tre anni di distanza, però, non è ancora chiaro cosa abbia davvero a che fare lo Stato dell'America orientale con l'industria degli elicotteri civili. Sede di Fort Campbell (a sua volta casa della famosa 101st Airborne Division dell'US Army), del bluegrass, del bourbon, del Kentucky Derby e naturalmente terra natia di Cassius Clay-Mohammed Ali, Louisville è stata ufficialmente selezionata – parola del presidente dell'HAI Matt Zuccaro – a causa della sua nota ospitalità e per lo charme legato alla sua cultura. E naturalmente anche per un solido centro esposizioni a due passi dall'aeroporto internazionale.

Nel 2015 c'erano il sole e le attrazioni della Florida, una terra in cui gli elicotteri non sono certo gli ultimi arrivati. Nel 2016 l'industria troverà invece una location certamente meno calda e un livello di attrazioni completamente opposto a quanto visto a Orlando.

E, diciamo noi, anche rispetto a quanto visto a Los Angeles, nel 2014, e a Las Vegas nel 2013.

HAI HELI EXPO 2016: COSA (NON) C'È DI NUOVO

Le note dolenti arrivano dal line up espositivo dei grandi costruttori e dalla totale assenza di novità di rilievo. Il primo giorno dell'HAI Heli Expo 2015 si era aperto con i fuochi d'artificio: Airbus Helicopters presentava in grande stile il nuovo H160, Finmeccanica-AgustaWestland annunciava il primo accordo internazionale per il tiltrotor AW609, mentre a Bell Helicopter era andata la palma dell'annuncio dell'affare del secolo.

Quest'anno no. Non sono previste presentazioni di nuovi modelli, Airbus porterà cinque elicotteri tra H130, H145, H135, H215 e H125 e una esperienza di realtà virtuale con l'H160 e l'H175.

Le attese sono alte per Finmeccanica, al suo primo HAI Heli Expo senza il brand AgustaWestland, nel frattempo diventato Divisione Elicotteri o Helicopter Division che dir si voglia. Il line up della casa anglo italiana non è ancora stato rivelato, ma con ogni probabilità comprenderà tutti gli elicotteri della AgustaWestland Family (a noi piace ancora chiamarla così) e almeno un paio di aggiunte di rilievo, come l'AW609 in livrea Bristow dello scorso anno. I riflettori saranno comunque puntati sull'AW169, ormai consegnato a più operatori in tutto il mondo e prossimo all'ingresso in servizio operativo.

Sul fronte Bell Helicopter, la notizia di spicco è che ci sarà dopo anni un nuovo CEO. Dopo l'addio del carismatico CEO John Garrison, l'onere dei grandi discorsi in stile West Point ricadrà su Mitch Snyder. Non si tratta di un dettaglio da poco: il nuovo capo della casa texana proviene dal settore militare ed è uno degli artefici del programma del tiltrotor V280 Valor, il convertiplano che arriverà quest'anno a sovrastare (sarà un mockup) i volti noti Bell 525 Relentless (sarà certificato nel 2017) e il monomotore Bell 505 e lo stranoto Bell 429.

Nel video: HAI Heli Expo 2015: il primo giorno

Scarse, anzi proprio assenti, le notizie su Sikorsky. Il costruttore americano powered by Lockheed Martin gioca a due passi da casa sua, ma quest'anno ha cambiato più di qualcosa nel suo assetto. Nel 2015 portò una delle attrazioni più inattese e gradite dal pubblico, un S-92 in configurazione SAR del Regno Unito che formava più code d'attesa (per le visite) dei chioschi di hot dog intorno al convention center di Orlando. Nel 2016 tutti gli occhi e le orecchie saranno puntate sui programmi della nuova casa madre, sempre più military-oriented.

Una mezza novità arriva invece da Robinson, che porterà il suo (nuovo?) R44 Cadet, una sorta di R44 senza i sedili posteriori dai prezzi pure ristretti rispetto al fratellone Raven.

HAI HELI EXPO 2016: LIVE SU HELIPRESS

Per il terzo anno consecutivo seguiremo per voi direttamente dal Convention Center di Louisville l'intera durata della manifestazione. Da lunedì 29 febbraio potrete trovare su Helipress tutte le foto dai padiglioni, le novità dai costruttori e, naturalmente, le nostre analisi sullo stato dell'industria.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter