Simone Moro ha battuto il record del mondo di altitudine in elicottero

Simone Moro ha battuto il record del mondo di altitudine in elicottero

A bordo di un ES101 Raven ha raggiunto quota 6.705 metri sul livello del mare e distrutto un primato (di Jean Dabos) che risaliva al 1953: ecco come è andata

Dopo 62 anni, crolla il record del mondo di altitudine in elicottero biposto a turbina senza payload. A batterlo è stato l’alpinista Simone Moro, che è salito a quota 6.705 metri a bordo di un elicottero a turbina ES101 Raven, distruggendo di fatto il record precedente fissato da Jean Dabos a 4.879 metri. Il risultato è stato omologato dalla FAI, la Federazione internazionale dell’aviazione.

Si tratta di un primato tutto made in Italy: Italia la location (l’aeroporto di Bolzano), italiana l’azienda che produce l’elicottero ultraleggero (la Aviotecnica di Mantova) e made in Bergamo, naturalmente, il pilota.

Il record è stato fissato lo scorso 12 novembre: l’elicottero biposto ES101 Raven era in lizza per il primato relativo alla categoria E1-a per aeromobili con peso massimo al decollo inferiore ai 500 kg. Simone Moro era equipaggiato con abbigliamento da alta quota e bombola ad ossigeno.

Nel video: Simone Moro: the new rotocraft world record at 6.705 m

IL RECORD: TRA NOTAM E OSSIGENO

Per l’occasione lo spazio aereo sopra l'aeroporto di Bolzano è stato interdetto per un raggio di 1 miglio e 27mila piedi di altezza. La quota record è stata toccata in 27 minuti, non senza difficoltà: oltre alle temperature (di -50 gradi), a complicare l’operazione è stato l’ossigeno per la respirazione, finito prima del previsto. Si tratta di un dettaglio fondamentale, visto che ha sancito la decisione di tornare a terra e abbandonare l’obiettivo successivo, quota 8.000.

“Ora l’obiettivo è il Nanga Parbat in invernale,  scalata impegnativa e di difficoltà assoluta – è il commento di Simone Moro -. Ma al mio rientro ritenterò questo primato sperando di raggiungere una quota che dia ulteriore longevità al record, che consolidi la mia passione per le alte quote raggiunte a piedi o in volo, e dia lustro e merito al lavoro formidabile di Mauro Piazzoli. Quell’elicottero è nato da lui e solo con lui può continuare a volare”.

IL PRECEDENTE: L’IMPRESA DI JEAN DABOS

Il record di Simone Moro contribuisce a proiettare nella leggenda il precedente primato di Jean Dabos, risalente al 1953. Da oltre 60 anni, nessun elicottero a turbina nella stessa categoria, aveva superato la quota fissata dal piccolo Djinn di Jean Dabos.

Nel 2005 il francese Olivier Gensse era riuscito a spingersi sopra i 6.600 metri con Guimball Cabri: ma con un motore a pistoni e non a turbina. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter