Al via la campagna antincendio boschivo 2015

Al via la campagna antincendio boschivo 2015

Sono arrivate le linee guida firmate dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Continua la tendenza degli ultimi due anni: in campo Canadair ed elicotteri S-64F

È partita ufficialmente la campagna antincendio boschivo 2015. Sono arrivate infatti negli scorsi giorni le linee guida firmate dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e inviate a Regioni e Province autonome. La campagna andrà avanti fino al 30 settembre del 2015.

GLI OBIETTIVI: PREVENZIONE E GESTIONE DELLE EMERGENZE

Le raccomandazioni, elaborate sulla base delle indicazioni contenute negli strumenti di pianificazione proposti dal Dipartimento della Protezione Civile, delineano le azioni volte a ridurre il rischio incendi boschivi e a fronteggiare le situazioni di emergenza che ne derivano. Obiettivi da raggiungere attraverso sensibilizzazione, prevenzione e monitoraggio, razionalizzando le risorse e pianificando le eventuali emergenze.

“Nonostante nelle ultime due stagioni estive il numero di incendi e l'estensione delle superfici percorse dal fuoco siano stati tra i più bassi degli ultimi 40 anni – si legge nel documento -, le situazioni che si sono verificate hanno comunque messo in evidenza la necessità di un continuo e sinergico raccordo tra tutte le risorse, regionali e statali, disponibili sul territorio nell’ambito del servizio Nazionale della Protezione Civile”.

ANTICENDIO BOSCHIVO, LA COMPETENZA È DELLE REGIONI

Una sinergia necessaria, visto che la competenza dei servizi antincendio è, va ribadito, delle singole Regioni. La flotta aerea dello Stato, in base al principio di sussidiarietà stabilito dalla legge 353/2000, deve garantire esclusivamente il supporto alle regioni che, in ogni caso, sono chiamate a dotarsi di una propria flotta antincendio.

LA FLOTTA AEREA DELLO STATO

Le informazioni che riguardano i mezzi in campo sono ancora poco dettagliate. Ciò che si sa è che, quella messa in campo dallo Stato, sarà in linea con la spending review degli ultimi due anni. In campo, quindi, “i velivoli Canadair CL-415, gli elicotteri Erickson S-64F e alcuni altri elicotteri”, si legge nel documento.

Helipress vi terrà aggiornati su tutti gli sviluppi, in attesa di arrivare alla definizione precisa delle flotte regione per regione.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Helipress iscriviti alla nostra newsletter